Alcune delle domande che i trader neofiti si pongono quando si avvicinano per la prima volta al mondo dei mercati regolamentati e degli investimenti finanziari sono relative a come funziona la Borsa, quanto si può guadagnare, quanto si rischia e se convenga veramente.

Come risulta facilmente comprensibile, fornire una risposta puntuale a tutti questi quesiti non è affatto facile, ma questo non ci impedisce certamente di compiere qualche breve riflessione sul tema, nella speranza che possano essere utili a tutti coloro che si sono interessati solo di recente a una materia che potrebbe conferire loro grandi soddisfazioni fin dal brevissimo termine.

Come funziona la Borsa

Cominciamo con il rammentare che la Borsa, in qualità di mercato regolamentato, è un luogo in cui avvengono gli scambi degli strumenti finanziari (azioni, obbligazioni, ecc.) tra compratori e venditori. In tal senso, la Borsa non è certo dissimile da un qualsiasi mercato rionale (i prezzi si formano pur sempre come incontro delle forze di domanda e di offerta!), con – intuibilmente – sensibili differenze legate alle modalità di accesso e alla regolamentazione delle operazioni.

Come investire in Borsa

A proposito di modalità di accesso, in Borsa non potrete investire in maniera “diretta”: l’accesso a tale mercato è infatti strettamente regolato, e solamente alcuni operatori autorizzati potranno impartire ordini di acquisto e di vendita.

Da quanto sopra ne deriva che se siete interessati ad acquistare azioni, obbligazioni o altri strumenti finanziari, quel che dovrete fare è cercare di stipulare un contratto con un operatore / broker abilitato, e avanzare attraverso esso gli ordini di acquisto o di vendita in Borsa.

Come trovare un buon broker

Fortunatamente, il compito di cui sopra non è affatto difficile. Se non volete ricorrere agli strumenti (spesso, più onerosi) messi a disposizioni dalla vostra banca di fiducia, sul web potete trovare decine di ottimi broker, autorizzati e regolamentati dagli enti preposti, in grado di fornire delle piattaforme di trading di facile utilizzo, che vi permetteranno di porre in essere qualsiasi operazione sui mercati spot e future, direttamente da casa o con lo smartphone / tablet.

I costi sono generalmente nulli o comunque molto concorrenziali, e l’utilizzo di tali strumenti è molto intuitivo, tale da poter essere amministrato con regolarità e con personalizzazione anche dai trader che non hanno grandissima esperienza in materia.

Quanto si rischia

Il rischio degli investimenti in Borsa è strettamente correlato con la natura dello strumento finanziario che si va a negoziare, e sulla base della strategia di gestione del proprio complessivo portafoglio finanziario.

Risulta infatti facilmente comprensibile che investire tutto il proprio patrimonio nel destino di un’unica azione comporterà un rischio maggiore rispetto al porre in essere una strategia di investimento ben bilanciata su diversi strumenti finanziari scarsamente correlati, con una ponderazione basata su una quota maggioritaria di investimenti in titoli di Stato o obbligazioni societarie di rating di prestigio.

Quanto si guadagna

Il concetto di guadagno, negli investimenti finanziari, è sempre strettamente legato al concetto di rischio. Una regola fondamentale e prioritaria nell’interpretazione di quel che avviene sui mercati regolamentati è infatti che maggiore è il potenziale guadagno che si potrebbe ottenere da un investimento, e maggiore sarà anche il rischio di perdita che si va a correre.

Detto ciò, è anche opportuno ricordare che è possibile porre in essere strategie di gestione del rischio che possano permettervi di limitare (ma non eliminare) il rischio di un investimento. Valutatele con calma e con attenzione: potrebbe essere la giusta carta da giocare nel momento in cui andrete a finalizzare la vostra politica operativa