Se state leggendo questa breve pagina, probabilmente siete stati catturati dal suo esordio: quali sono i principali consigli da tenere sempre a mente per poter iniziare a fare trading senza sgradite sorprese? Cerchiamo di condividere con tutti voi 3 tasselli fondamentali per il vostro mosaico di conoscenze, e fare in modo che possano essere proficuamente fruiti anche da parte dei neofiti. Pronti?

Capire che cosa è  il Forex

La prima cosa che dovete assolutamente fare è prendere la dovuta confidenza con il Forex. Come ricordato su https://www.forextime24.com/guida-forex/, il Forex è un mercato in cui avviene lo scambio di una valuta estera con un’altra. In altri termini, si tratta di un mercato valutario, molto liquido, sempre aperto, in cui è possibile effettuare negoziazioni attraverso le quali vendere una prima valuta in cambio dell’acquisto di una seconda, o viceversa. Potete pertanto scegliere di acquistare dollari e comprare sterline, vendere euro e acquistare yen, e così via.

Da quanto sopra ne deriva che i prezzi, sul Forex, sono un po’ particolari rispetto a quanto potreste ad esempio osservare sui mercati azionari. I prezzi esprimono infatti il rapporto di cambio di una valuta principale con una seconda valuta.

Ad esempio, se volete fare del trading sulla coppia EUR/USD, che è ora quotata a 1,1000 (significa che con 1 euro riuscirete ad acquistare 1,1000 dollari) dovrete aprire posizioni long (acquisto) se ritenete che il prezzo di questa coppia si innalzerà, mentre dovrete aprire posizioni allo scoperto, short (vendita), se volete investire sul ribasso del cross di questa coppia Forex.

Nel cambio di cui sopra, la prima valuta (EUR) è denominata valuta di base, mentre la seconda (USD) è denominata valuta quotata.

Analizzare quel che avviene sul Forex

Una volta che avrete preso la giusta confidenza con il Forex e i suoi funzionamenti di base, dovete compiere necessariamente un passo in avanti verso quello che è il reale obiettivo di ogni analista / trader: cercare di capire quel che sta accadendo sui mercati valutari, e quel che accadrà in futuro. Di norma, le modalità di analisi sono riconducibili  a quella tecnica e quella fondamentale:

  • L’analisi tecnica è una particolare modalità di analisi che cerca di identificare le tendenze sul grafico, quantificando le prestazioni storiche nella convinzione che ciò che è accaduto in passato, in identici contesti, potrebbe essere ripetuto anche nel prossimo futuro.
  • L’analisi fondamentale è invece l’analisi derivante dall’interpretazione dei report statistici e degli indicatori economici, come i tassi di interesse di mercato, il prodotto interno lordo, l’inflazione.

Come i più esperti di voi ben sapranno, non c’è una modalità di analisi che sembra essere preferenziale rispetto alle altre. Alcuni analisti cercando di formulare le proprie strategie con l’analisi tecnica, altri con l’analisi fondamentale.

Niente vi vieta, comunque, di utilizzare entrambe le forme di interpretazione di mercato, andando magari a concentrare la fruizione dell’analisi tecnica sulle posizioni di più breve termine, e quella fondamentale sul lungo periodo.

Scegliere il giusto broker

Una volta ottenute tutte le conoscenze utili per poter formulare la vostra strategia, potete entrare nel vivo degli investimenti finanziari aprendo un conto di trading presso un broker di vostra scelta.

Fate attenzione a individuare un operatore regolamentato e affidabile, e fate altresì attenzione a premettere l’apertura di un conto di trading “reale” all’utilizzo prolungato di un conto demo che vi permetta di poter testare in prima persona la validità del servizio del broker. Una buona opportunità per poter trarre i migliori risultati, contenendo ogni rischio di insoddisfazione!